31/08/08

Cosa fare se incontri un cane abbandonato o sei testimone di un abbandono?

Se si vede un animale abbandonato su un'autostrada italiana basta inviare un sms al numero 334 1051030.
Il consiglio è di memorizzare il contatto in rubrica prima di partire.
L'sms dovrà dare almeno le seguenti indicazioni: ora dell'avvistamento; località e provincia; autostrada e direzione di marcia. Più dettagli si forniranno, maggiori saranno le possibilità di salvare l'animale. I messaggi saranno pubblicati sul sito ProntoFido e poi inviati alla Polizia Stradale che si attiverà per il soccorso. La raccomandazione, per evitare di distrarsi mentre si guida, è quella di far inviare l'sms ad uno dei passeggeri o fermarsi alla prima area di sosta. L'iniziativa vale in autostrada, dove opera la Polizia Stradale. Altrove si dovrà telefonare ai vigili del Comune di competenza o ai Carabinieri (112).

SE INCONTRIAMO UN CANE ABBANDONATO

Se incontriamo un cane abbandonato e vogliamo aiutarlo come ci dobbiamo comportare? Come lo avviciniamo?
Prima di tutto è bene capire se si tratta di un cane di proprietà che effettua un giretto nel quartiere oppure di un cane abbandonato. Osservando il comportamento dell'animale è possibile fare la differenza: un cane abbandonato è a disagio, non annusa, ha la coda tra le gambe, è incerto sulla direzione da prendere, vaga a zig zag. Per avvicinare il cane è bene non rincorrerlo o sbarragli la strada poiché potrebbe deviare all'improvviso finendo sotto una macchina. Non è facile riuscire a prendere un cane spaventato: si può stare dietro a lui, abbassandosi, chiamandolo aspettando che si avvcini e offrendo bocconcini oppure usare il proprio cane come esca per favorire l'avvicinamento. Per evitare morsi ed altri incidenti, la scelta migliore consiste nell'aspettare il personale competente tenendo d'occhio il cane.
Il vigile o il veterinario di servizio potrà aiutarti a controllare se il cane ha un tatuaggio o se ne è stato segnalato lo smarrimento. Se viene riscontrato che il cane è stato realmente abbandonato e si trova in una situazione di pericolo o di potenziale danno alle persone, il Comune di competenza dovrebbe farlo portare al canile comunale o convenzionato in attesa di trovargli una sistemazione presso una famiglia. Naturalmente sarà più facile trovargli una nuova famiglia se anche tu contribuisci a cercare qualcuno che voglia adottarlo ed in questo compito ti potrà essere di grande aiuto l'Associazione Salvezza Animali a cui si può telefonare per segnalare il ritrovamento e la descrizione del cane. In ogni caso si può preparare un volantino con la foto e/o la descrizione del cane oppure si può fare un comunicato stampa da pubblicare sulla cronaca locale, di solito gratuito. L'Associazione ti può aiutare anche in questo segnalando il cane smarrito o abbandonato sul suo sito internet.


SE SEI TESTIMONE DI UN ABBANDONO

Se sei testimone di un abbandono prendi subito il numero di targa e fai la denuncia.
Ricordati che dal 15/01/2003 l'abbandono é un reato punito con la reclusione fino ad un anno o con l'ammenda da 1.000 a 10.000 Euro.
La Lega Nazionale per la Difesa del Cane appoggerà la denuncia (tel. 010 7456122).
Su questo tema è intervenuta la legge 189 del 2004, fondata sul principio giuridico, piuttosto innovativo, che vede negli animali dei veri e propri soggetti di tutela penalistica, non più solo meri oggetti di reato: gli animali divengono così, anche giuridicamente, esseri viventi autonomi, dotati di una propria sensibilità psicofisica. Con questa legge sono stati quindi inseriti nel codice penale degli articoli che prendono in considerazione proprio i comportamenti, penalmente rilevanti, tenuti verso gli animali. Tra questi, vi è l'art. 727, che prevede che chiunque abbandona animali domestici o che abbiano acquisito le abitudini della cattività è punito con l'arresto fino a un anno o con l'ammenda da 1.000 a 10.000 euro. Stessa pena anche per chi detiene animali in condizioni incompatibili con la loro natura o comunque produttive di gravi sofferenze.In tali casi può intervenire qualunque organo di polizia giudiziaria. Il cittadino, o l'associazione, che assistono o hanno notizia di uno di questi reati possono presentare una denuncia-querela presso un qualunque organo di polizia giudiziaria o alla Procura della Repubblica presso il Tribunale del luogo in cui è avvenuto il fatto.

E se il cane è ferito ?
Se l'A.S.L. competente non interviene, in qualunque zona d'Italia ti trovi, puoi telefonare al servizio Pronto Pagine Gialle che risponde 24 ore su 24. A qualunque ora del giorno e della notte è quindi possibile avere l'indirizzo dello studio veterinario aperto più vicino al luogo della chiamata. Il numero è 892424.
Questo servizio è valido anche per i gatti che però, una volta curati, se nessuno li vuole adottare, dovranno essere reinseriti nella colonia o comunque nella zona in cui sono stati trovati.

E se sono cuccioli ?
Può capitare di trovare un cucciolo di cane o di gatto ( o un'intera cucciolata!). In questo caso l'Associazione Salvezza Animali può aiutarti a trovare una famiglia disposta all'adozione, ospitando i cuccioli in occasione dei "banchini" che organizza nelle principali ricorrenze o mettendoti direttamente in contatto con le persone interessate.

Soccorrere un animale in difficoltà è un gesto di civiltà. Fa bene al quattrozampe, ma fa bene anche a chi lo compie.

Tatuaggio e Anagrafe Canina
L'anagrafe canina regionale è stata istituita con la Legge 14/08/1991 n.281, "Legge quadro in materia d'animali d'affezione e prevenzione del randagismo" (recepita in Toscana con la Legge Regionale 08/04/1995 n. 43). Proprio a tutela dei nostri amici a quattro zampe, essa prevede l'obbligatorietà dell'iscrizione dei cani all'anagrafe canina, gestita dalle A.S.L., in modo tale che, in caso di smarrimento, il cane possa essere facilmente identificato e riportato a casa.

Le operazioni di iscrizione e tatuaggio devono essere effettuate fra il sesto e l'ottavo mese di vita dell'animale. Chi adotta un cane di età superiore agli otto mesi ha 30 giorni di tempo per mettersi in regola.

L'iscrizione consiste nella semplice dichiarazione delle caratteristiche dell'animale e delle generalità del proprietario.
Per effettuare l'iscrizione (che comporta una spesa di circa £.10.000 di imposte comunali) occorre telefonare o recarsi al servizio veterinario dell'A.S.L. della propria zona di residenza, muniti di un documento di identità. Se lo si desidera, si può fissare un appuntamento per eseguire gratuitamente il tatuaggio.
Le operazioni di tatuaggio sono a cura dei servizi veterinari delle A.S.L. o di veterinari privati autorizzati. Le spese per gli interventi di tatuaggio eseguiti da veterinari non appartenenti all'A.S.L. sono a carico del proprietario del cane.
In ogni caso, il tatuaggio viene eseguito senza arrecare sofferenza al cane; lettere e numeri del tatuaggio devono risultare impressi, in maniera chiara e leggibile per tutta la vita del cane, di norma sulla faccia interna della coscia destra.

Per ulteriori informazioni consulta il sito dell'Associazione Salvezza degli Animali (www.rifugiotom.it).
Posta un commento