18/12/08

BUON NATALE A TE



Dolce Chicca...magica stella


è dalla sera del 20 dicembre dello scorso anno che non sei più tra di noi...è trascorso un anno e sembra ieri quando eri lì a scodinzolarmi intorno. E’ un anno che non parlo di te tra queste pagine perché, lo sai, il tuo ricordo anche se per un istante mi fa sorridere, subito dopo diventa un dolore profondo che fa troppo male. Da quel giorno continuo a sentirmi svuotata come una vecchia lattina anche se il tuo ricordo è sempre vivo dentro di me.

Di questi tempi andavo a scegliere il regalo per te, ricordi? Ogni anno preferivo regalarti un cappottino o una maglietta felpata perché eri molto freddolosa…e tu ci stavi bene e comoda in quel tepore soprattutto quando si andava fuori. Ora mi ritrovo a guardare con tenerezza le dolci cagnoline come te che mi passano accanto per strada. Incontro spesso i due fratellini yorkshire a spasso con il loro padrone, te li ricordi? Io ricordo la tua espressione di netto rifiuto quando cercavo di farti fare amicizia con loro...Li osservo con tenerezza ma non mi fermo più a giocare con loro per evitare che il loro padrone mi chieda di te...

Da allora non è più lo stesso anche se alcune novità hanno invaso la nostra casa.
Dal tuo magico paradiso, certamente avrai sbirciato tra queste mura ed immagino la tua espressione di fronte alla vista di due cagnolini. Si, è vero!

Il vuoto che hai lasciato era talmente grande che ci ha indotte ad adottare prima Tommy e poi Maya, due bastardini in cerca di una famiglia. Non sono tranquilli come lo eri tu, questo è vero, di marachelle ne hanno fatte e continuano a farne tante, ma dimostrano un grande affetto.

Non pensare mai che la loro presenza abbia cancellato, sminuito o sostituito il nostro grande amore perché un sentimento così vero è qualcosa di insostituibile ed irripetibile. Lo so che da lassù guardi i tuoi amici con affetto mentre li accarezzo con le mie mani…ma credimi…non c'è nessuna mancanza che in quei momenti venga fatta a te!

In questi giorni, ormai vicini alle feste natalizie, sento ancora più profondo il vuoto che mi rimane dentro dove si sono disperse perfino le mille cose che vorrei dirti... le stesse che saprai far rivivere nel tuo pensiero...

Forse stasera non è il momento di dire altro…non mi resta che guardare quella piccola stella che ti somiglia… chiudere gli occhi e sognare...



Buon Natale a te, ovunque tu sia!


18 dicembre 2008



Posta un commento