20/02/09

DOLCE CHICCA....TI PRESENTO SASHA


Dolce chicca ….
anche se non ti scrivo da un po’ sappi che i miei pensieri ti raggiungono in ogni istante ed il tuo sguardo dolce affianca ancora i miei passi come un tempo.. .

Lassù, da quella stella guardiana, certamente mi hai vista, sabato 14 febbraio di quest’anno, girovagare tra le bancarelle al mercato e fermarmi improvvisamente di fronte al gruppetto di persone incuriosite davanti ad una scatola di cartone. Mi sono soffermata anch’io a curiosare e quando ho scoperto che all’interno di quella scatola c’erano 3 cuccioli infreddoliti, tremanti ed assonnati ho sentito un tonfo nel cuore. Ne ho preso uno tra le braccia e non ho avuto il coraggio di riporlo nello scatolo mentre la volontaria della "Lega Nazionale Difesa del Cane" raccontava la loro storia alle persone che si affollavano intorno. Erano lì alla ricerca di una famiglia che li adottasse.

Per un istante ho sentito qualcosa di te in quel cucciolo che stringevo sul petto, nel calore del suo corpicino e nel suo musetto che voleva nascondersi tra la sciarpa ed il mio collo … Non ho avuto il coraggio di lasciarlo a chissà quale destino, probabilmente a quello di un orrendo canile …


Ora quel cucciolo è a casa nostra, nella sua cuccia calda, ha due mesi e mezzo, si chiama Sasha ed è una femminuccia carina con gli occhi verdi e dal carattere abbastanza pepato! La notte dorme nella sua cuccetta accanto al mio letto, come dormivi tu, e non mi sveglia più la notte per andare a fare i suoi bisogni sul tappetino. Al mattino si alza con me quando suona la sveglia alle 6.15, mi segue nel bagno e si accuccia in un angolo mentre mi preparo per andare al lavoro, poi ritorna con me nella stanza e continua a dormire nella cuccetta mentre sbrigo le ultime cose. Prima di andare via le faccio mangiare i croccantini, poi tranquilla va ad accucciarsi nella cuccia di Maya o in quella di Tommy per stare in compagnia.

Dolce stella, tu rimani nel mio cuore come un vuoto incolmabile anche se Sasha ha fatto rinascere qualcosa che avevo seppellito in fondo al cuore dal giorno in cui sei volata lassù! Sarei stata felice nel vedervi giocare insieme, rincorrervi per le stanze e litigare per una pallina … avresti fatto amicizia con lei ? Immagino che da lassù, con il tuoi occhi dolci, la guardi incuriosita ogni volta che rincorre Maya per tutta la casa o quando ruba il pupazzetto a Tommy.

Non credo di averti offesa prendendo Sasha con me perché puoi leggere nel mio cuore tutto ciò che appartiene al passato e al presente. Nei pochi anni trascorsi insieme ho imparato molto da te, semplicemente dal tuo sguardo, dalla tua tenerezza, dalla tua riconoscenza, dal tuo scodinzolarmi intorno che alimentava la mia vitalità, la mia energia ed abbatteva molte volte la mia pigrizia.
Ti sentirò accanto quando io e Sasha passeggeremo sul lungomare, quando ci distenderemo sul letto o sul divano per rincorrere un sogno, quando scopriremo nuove strade e nuovi tramonti …. quando i giorni davanti a noi sembreranno così lunghi da non finire mai …

Come un piccolo angelo, veglierai il nostro percorso di vita e noi attenderemo la notte per ritrovarci insieme a correre felici sulle ali di un sogno!
-------------------

Posta un commento