16/07/10

CIAO, SONO SIMBA!

9 luglio 2010
Oggi mi sento proprio felice, compio 40 giorni ...


... e voglio festeggiarli con tutti voi perché in molti, dalle mie parti, non credevano che ce l’avessi fatta….e invece sono qui a parlarvi di me!

Ho dato una sbirciatina tra queste pagine, so che conoscete la mia storia e vi ringrazio, insieme alla mia mammina Antonella e al mio papino Marco, alle mie sorelline Maria e Sara, ai miei cognatini Francesco e Pierpaolo....  e insieme a tutti gli animaletti di casa per l’affetto che mi avete dimostrato con le vostre parole. Oggi mi sento importante e quasi mi emoziono al pensiero di quanti di voi mi lasceranno un bacino…. non vi dico quanti ne ricevo a casa e come sono felice quando le coccole mi fanno perfino addormentare. Sono stato perfino in macchina con mamy e papy e mi sono deliziato a guardare tante cose belle dal finestrino. C'è davvero un bel mondo colorato fuori!

E’ vero, non sono più grande del palmo della mano, ma ho imparato a camminare senza inciampare nella coda che fino a ieri si infilava tra le zampe e scodinzolo che è una meraviglia! Sono proprio coccolone! Mi diverto molto a mordicchiare le dita delle mani, ad addormentarmi sul petto al tepore delle carezze, a starmene tra le mani con gli occhi chiusi mentre abbraccio il naso di chi mi cosparge di baci.

Al mattino, quando mi sveglio, mi piace sbirciare la mia mammina che va e viene dalla nostra stanza …. rimango in silenzio e aspetto il suo dolce “buongiorno Simba” mentre mi prende delicatamente tra le mani e mi cosparge di baci prima di darmi la pappa.

Alcuni giorni fa mi hanno lasciato esplorare la stanza della mia mammina e non vi dico!!! Mi sono trovato accanto tre guardie del corpo, tre giganti pelosi che mi leccavano il musetto da destra, da sinistra, da tutti i lati e non mi lasciavano fare neanche un passo perché erano incuriositi dalla mia minuscola statura. Peccato che nessuno miagola in casa… i tre giganti abbaiano ed io con la mia sottile vocina rispondo MEEEEEE!!! Si miagola così o no? Vorrei saperlo perché mamma mi chiama scherzosamente Memè e così si divertono a chiamarmi anche Sara e Maria quando giocano con me.

Sasha è la montagna più alta, sempre presente con le sue leccatine quando mamma mi tiene in braccio e quando mi lascia passeggiare per casa. La considero la mia mammina pelosa perchè dal primo giorno sono stato per lei il suo piccolo cuccioletto da coccolare.

Vorrebbe tanto farmi giocare con il palloncino che mi porta, ma quando si rende conto che è troppo grande per me,  si distende a terra e aspetta che io mi avvicini per grattarle il naso e mordicchiarle le zampe.... Ah ....che divertimento!

Tommy a Maya continuano a guardarmi incuriositi e credo che abbiano un pò paura di me.... sono così brutto? Però mi osservano con tanta dolcezza...

Devo dirvi, però, che non mi piace più dormire nel trasportino e preferisco la gabbia che ho ereditato dal coniglio perchè da lì posso curiosare ... Non appena sarò in grado di riconoscere i pericoli in casa, avrò anch'io la comoda cuccia con il cuscino, la mia lettiera.... e sarò proprio un principino!!

La giornata di ieri  è stata davvero ricca di novità. Mi sono deliziato a giocare sul pavimento con i miei giochini, a rotolarmi per terra mentre la mia mammina mi scattava le foto….

Somiglio davvero a E.T.? Sara, la mia sorellina umana, scherza sempre con me e mi chiama così mentre mi coccola…ma chi è questo E.T.? Mi piacerebbe che venisse a giocare con me e che fosse della mia statura.

Dopo tanti giochi, tante leccatine e tanti flash, devo confessare di essermi stancato un po’, tanto da  addormentarmi nel piccolo cestino che mamma utilizza per conservare le mie tovagliette.

Al risveglio avevo proprio tanta fame e con il mio MEEEEE ho chiamato il golosissimo biberon…. ma non è più arrivato….

Mamma mi ha messo accanto un piccolo piattino che conteneva qualcosa di altrettanto goloso: omogeneizzato al pollo e croccantini a forma di minuscole stelline. Saranno buone?

Ma perchè mi hanno rubato il biberon? Per non perderlo lo tenevo ben fermo con le zampine... e poi .... cucciavo tutto in un baleno e non facevo nessuna fatica...  molto spesso mi addormentavo ciucciando....  Non pensiamoci più....

Un pò perplesso ho annusato il contenuto del piattino e l'odore già lo conoscevo. Senza pensarci due volte  ho divorato tutto, stando molto attento a masticare per bene le stelline. Mamma mi guardava con il timore che io mi affogassi, ma ce l’ho fatta! Sono grande adesso, che bello, i miei dentini sanno anche masticare le crocchette e mi aspetta un futuro di tante cose buone da mangiare. Per ora devo accontentarmi di questo!

Da una settimana riesco a fare i miei bisogni da solo, senza più i continui massaggini sul pancino anche se mi deliziavano e mi rilassavano tanto… Al loro posto sempre più carezze e coccole che accetto volentieri mentre chiudo gli occhi e faccio le fusa! Ho imparato a fare le carezze con le zampine e non graffio più come prima.... sono proprio un fenomeno, no?

La nostra casa sembra un accampamento perché ci sono lavori di pitturazione ed io non posso andare in giro liberamente e da solo come mi piacerebbe fare.

Ma non mi lamento perché so che sono ancora troppo piccolo per questa indipendenza.

Intanto, mentre tutti sono indaffarati e vanno avanti e indietro con pacchi e pacchetti, secchi e pennelli, scope e palette … io faccio lo spettatore dalla mia gabbietta comodamente rilassato tra i miei pupazzetti di peluche…e da questa strategica postazione vi mando mille fusa e un dolcissimo MEEEEEEEEEEE!

Alla prossima! Ciao!


Posta un commento