07/06/11

Condanna a 10mila euro di multa inflitta all'uomo che uccise con calci e pugni la cagnolina di un'amica

La prima sezione penale della Corte d`Appello di Firenze, il primo giugno scorso, ha confermato la condanna a 10.000 euro di multa, inflitta dal Tribunale di Pistoia con sentenza del 9 novembre 2009, a un uomo, al tempo dei fatti in servizio a Pistoia, imputato del reato di maltrattamento di animale aggravato dalla morte, per avere colpito ripetutamente con calci e pugni la barboncina Camilla, di proprietà di un`amica. Il reato fu commesso il 13 agosto 2007, a Pistoia, e determinò la lesione delle vertebre cervicali e la paralisi completa del cane che morì il giorno successivo per insufficienza respiratoria e arresto cardiocircolatorio.

La Lav, parte civile nel processo, plaude alla sentenza di secondo grado e ritiene necessaria una sempre maggiore diffusione del rispetto nei confronti degli animali. "Siamo soddisfatti della sentenza della Corte d`Appello di Firenze, la tragica fine della barboncina Camilla è una brutta storia di violenza nei confronti di un piccolo essere vivente deceduto dopo una terribile agonia - dice Ilaria Innocenti, responsabile del settore cani e gatti della Lav - Simili reati devono essere prevenuti attraverso una capillare attività di sensibilizzazione e di informazione sulla corretta interazione con gli animali".

Posta un commento