27/10/11

L'incredibile storia di Andrea, la gattina sopravvissuta per due volte alla camera a gas e al congelamento

Come tanti animali che vivono lungo le strade americane, anche  Andrea è una gatta  randagia,  prelevata in un giorno qualunque dalla strada ed affidata al rifugio per animali della città di West Valley City, negli Usa, con la concessione di appena trenta giorni di vita: il tempo necessario di "convincere" qualcuno ad adottarla. Allo scadere del tempo, l'attendeva la morte poichè il rifugio non era in grado di ospitare altri randagi. Ma Andrea non aveva nessuna intenzione di cedere nè di morire.

Dopo essere stata rinchiusa per la prima volta nella camera a gas, era riuscita a sopravvivere mostrando da subito segni di vita. I suoi esecutori avevano optato per un secondo letale tentativo, quello di rinchiuderla in un sacchetto di plastica dentro a un frigorifero. Incredibilmente però la gattina si è risvegliata,  sotto gli occhi increduli e commossi dei suoi esecutori di fronte al suo attaccamento alla vita. A tal punto gli stessi hanno deciso di salvarla tirandola fuori da quel sacchetto, stremata ed impaurita,  quasi congelata ma soprattutto viva. Andrea si è subito ripresa con la sua grande voglia di vivere e le persone che attualmente  l'accudiscono cercano una famiglia che decida di adottarla per allontanare il ricordo di tanta sofferenza ma soprattutto per darle tutto l'affetto che merita.

Così come Andrea è miracolosamente scampata alla morte, vogliamo credere che tantissimi altri quattrozampe che rischiano la condanna a morte perchè randagi, vengano miracolosamente salvati attraverso l'adozione. La storia di Andrea  è un invito ad aprire il proprio cuore nei confronti di questi randagi che saranno condannati a morte per la semplice colpa di essere in vita, come è già accaduto ai 30.000 randagi soppressi nel 2010 nello stato americano dello Utah.


Nessun commento: