07/11/11

LA VICENDA "GREEN HILL" RACCONTATA DA GEAPRESS

La vicenda di Green Hill, il noto allevamento  di cani beagle per la sperimentazione con sede a Montichiari (BS) che da molti anni suscita indignazione, dalla metà di ottobre di quest'anno ha visto un susseguirsi di eventi importanti ben documentati e pubblicati dal sito di GEAPRESS.
Di seguito riporto i link agli articoli di Geapress relativi alla grande mobilitazione iniziata con il blitz degli attivisti del Coordinamento Fermare Green Hill che sono riusciti a salire sul tetto del capannone numero uno, quello che contiene i cani pronti a partire per i laboratori di vivisezione di tutt’Europa.
Di seguito il servizio di Striscia La Notizia, il conseguente intervento del Ministro Brambilla, l’istanza di chiusura depositata alla Procura della Repubblica di Brescia e l’intervento del Sindacato dei lavoratori.

Intanto spero che questa atroce situazione  si risolva al più presto!

Sui tetti di Green Hill (video e foto)

I cinque animalisti dove nessuno era mai arrivato.

di redazione | 14 ottobre 2011
GREAPRESS – Si è formato un cordone di sicurezza attorno agli stabulari di Green Hill a Montichiari (BS). Gli stessi giornalisti vengono tenuti distanti dalle tre ragazze ed i due ragazzi che stamani all’alba, con il freddo pungente, sono saliti sul tetto del capannone numero uno degli stabulari della Marshall, la multinazione americana dei beagle usati per la sperimentazione animale. Il capannone numero uno è quello che detiene i beagle pronti a partire per i laboratori di mezza Europa.



Green Hill: in diretta dal capannone numero uno – tutti i video del giorno

I cinque sul tetto: non chiamateci eroi.

di redazione | 14 ottobre 2011
GEAPRESS – Tramonto sui tetti di Green Hill, con un alto dirigente dell’azienda americana che gironzola nei luoghi da stamani ed il Sindaco di Montichiari (BS) Elena Zanola, che secondo il Coordinamento Fermare Green Hill avrebbe tutte le facoltà di potere ritirare le autorizzazioni e far chiudere l’allevamento. Scortata dalla polizia, è stata notata dai cinque attivisti sul tetto del capannone numero uno, quello con i cani pronti a partire per i laboratori di sperimentazione animale. Purtroppo non si è voluta fermare a parlare, anzi, dicono gli animalisti, non li ha voluti neanche guardare. Si sentivano però i 500 cani detenuti nel capanno … delle partenze.

Striscia la Notizia ed i cani di Green Hill .. con le budella di fuori (video)

Il Coordinamento Fermare Green Hill: ieri sera un segnale della società civile.

di redazione | 29 ottobre 2011
GEAPRESS -Un Sindaco che (mesi addietro) diceva che Green Hill è un soggiorno per cani, Un Sottosegretario alla Salute che (mesi addietro) ricordava alla Regione Lombardia di intervenire su Green Hill avendo un numero di cani superiore alla legge lombarda. Più di recente un Ministro del Turismo che rende noto di un emendamento alla legge comunitaria che dovrebbe chiudere Green Hill. Poche ore addietro … Ezio Greggio. A conclusione del Servizio di Edoardo Stoppa su Green Hill, andanto in onda ieri sera, e dopo nove mesi dal primo intervento di Striscia la Notizia, “la Direzione di Green Hill – comunica Greggio – ci fa sapere di essere disposta a darci finalmente un appuntamento“.
(continua a leggere sul sito)

Il Ministro del Turismo: sequestrate i cani di Green Hill

di redazione | 30 ottobre 2011
GEAPRESS – E’ quanto ha chiesto stamani il Ministro del Turismo, Michela Vittoria Brambilla, inoltrando alla Procura della Repubblica di Brescia una denuncia contro il noto allevamento di cani beagle di Montichiari (BS).
Secondo il Ministro, l’allevamento di cani da destinare alla sperimentazione “in vivo”, potrebbe violare sia la normativa nazionale in tema di difesa del benessere degli animali, oltre che la normativa sanitaria e la stessa legge di settore sulla sperimentazione animale.
Nella segnalazione, inoltrata anche al Comando nazionale dei Carabinieri Tutela della Salute e al Nucleo dei NAS di Brescia, viene altresì sottolineata l’esigenza di adottare, nel caso, le misure cautelari previste dal nostro ordinamento giuridico, ovvero il sequestro degli animali.

Green Hill: istanza di chiusura

di redazione | 01 novembre 2011
GEAPRESS – Per chi non aspetta altro di potere assistere alla chiusura dell’allevamento di Montichiari, va ricordato che “istanza” significa “richiesta”. Non è, cioè, una esecuzione di un ordine di chiusura. Anzi quest’ultimo dovrebbe arrivare dal Sindaco di Montichiari, Elena Zanola, che nei trascorsi rapporti con gli animalisti non ha dimostrato grandi affinità di idee. Sua, ad esempio, la definizione di Green Hill come di un “soggiorno per cani”.
Questa volta, però, la richiesta di revoca dell’autorizzazione comunale, che se attuata comporterebbe la chiusura dell’allevamento, arriva da un organo di Polizia Giudiziaria che lo scorso trenta settembre, su disposizione della Procura della Repubblica di Brescia, ha eseguito un controllo presso l’azienda. Qui sarebbero state riscontrate quelle che apparirebbero come violazioni alla norma nazionale in tema di sperimentazione animale, ovvero il Decreto Legislativo n. 116 del 1992.
(continua a leggere sul sito)


Green Hill: arriva il sindacato

Animalisti a tempo determinato e sindacalisti antivivisezionisti con impegno subordinato.

di redazione | 03 novembre 2011
GEAPRESS – Filmati misteriosamente fatti a porte chiuse ed andati in onda su Striscia la Notizia, poi un esposto del Ministro Brambilla che dice che gli animali non stanno bene, infine un procedimento della Procura di Brescia già avviato da tempo, che avrebbe rilevato inadempienze amministrative che potrebbero pregiudicare l’autorizzazione comunale.
Come se ciò non bastasse arriva ora una politica sindacale che di sicuro, considerate le polemiche, non è stata da tutti compresa.



... IN ATTESA CHE QUESTO LAGER VENGA CHIUSO
DEFINITIVAMENTE
E TUTTI I CANI IMMEDIATAMENTE LIBERATI! ...


 

Nessun commento: