05/12/11

Daniel, il beagle sopravvissuto alla camera a gas

Tutti noi siamo abituati a pensare che un cane abbandonato o randagio stia al sicuro, una volta affidato alle cure di un canile o di un rifugio ... Non è sempre così! In molti canili sparsi nel mondo i cani vengono soppressi rinchiudendoli nelle camere a gas ....  dove li attende una morte troppo atroce!
Anche in Alabama, nel canile di Florence, i cani vanno incontro a questa sorte ... ma questa volta proprio lì è capitato qualcosa di sorprendente ... la voglia di vivere che vince la morte!

E' la storia di Daniel, il piccolo beagle che ha sorpreso tutti con il suo attaccamento alla vita ... con la sua voglia di vivere talmente forte da farlo uscire indenne, anche se stordito, dalla camera a gas! Ovviamente gli addetti alla camera della morte sono rimasti increduli quando tra i tanti corpi ammassati hanno trovato il piccolo Daniel che si incamminava verso di loro scodinzolando! 

Una vera fortuna per il piccolo Daniel che è stato subito adottato dal centro Rescue Eleventh Hour, del New Jersey, diventando subito dopo  il protagonista di una nuova campagna contro la soppressione dei cani nelle camere a gas rimasta legale in diversi paesi degli Stati Uniti. .... ma per gli altri cani che verranno uccisi in questa maniera tanto barbara come si farà? Quanti di loro avranno la stessa fortuna di Daniel? Noi continuiamo a sperare che molti di loro trovino adozione al più presto ma che soprattutto si ponga fine a questo disumano e legalizzato sterminio!







Posta un commento