29/05/12

ABBANDONO’ IL PROPRIO CANE, ROMANO CONDANNATO A TRE MESI DI RECLUSIONE


Un romano di 65 anni è stato condannato a tre mesi di reclusione, oltre che al pagamento delle spese processuali e delle parti civili, per aver maltrattato una cagnolina di sua proprietà nell'agosto del 2009.
Le Guardie Zoofile dell'Enpa di Roma, la trovarono in stato di abbandono all'interno di un terreno utilizzato come discarica. Il cane era affetto da rogna con piaghe in gran parte del corpo, senza cibo; l'acqua a sua disposizione era stagnante, invasa da topi e vermi morti. Le Guardie Zoofile, contattato il Magistrato di turno, procedettero al sequestro del cane e al suo ricovero presso un ospedale veterinario della capitale. Oggi la cagnolina è guarita ed è stata adottata da una nuova e vera famiglia. Il giudice oltre a condannare il proprietario, ha disposto anche la confisca del cane.(26 APRILE)

Nessun commento: