24/09/13

Animali e divorzi - Il giudice deciderà a chi affidarli

Una nuova legge proposta dalle parlamentari del Pdl Brambilla e Castiello modifica il codice civile e dà al tribunale il compito, in caso di assenza di accordi tra gli ex coniugi, di decidere se optare per l'affido condiviso o esclusivo, in base al «benessere» dell'animale. 

Tutto nasce da una domanda: se la coppia divorzia, a chi devono andare cani, gatti o altri animali di famiglia? Ora il nuovo progetto di legge prevede di intervenire su questo vuoto normativo: in caso di divorzio, e in assenza di un accordo tra i due coniugi, sarà il giudice a decidere se dare l'affido condiviso o esclusivo, e lo farà in base a chi potrà «garantire il maggior benessere» all'animale. Soddisfazione anche da parte di tutte le associazioni animaliste.


Posta un commento