03/05/16

KASPER e la sua storia a lieto fine







Il giorno 8 aprile 2016  è stato recuperato Kasper, salvato in tempo da un abbandono che lo ha ridotto pelle e ossa. E' apparso davanti agli occhi delle volontarie come un'anima vagante, come
se fosse un fantasma con il suo corpo gracile, implorante e indifeso, senza
pelo con la sua pelle rosa, con i suoi occhi semisocchiusi che non avevano neanche la forza di chiedere aiuto.   








KASPER, chiamato così dalle volontarie, è lui, un altro figlio di quella strada che quando non uccide non perdona, figlio dell'ignoranza e della
solita indifferenza di gente disumana, figlio dell'intolleranza, figlio delle istituzioni sorde al problema del randagismo, figlio di quanti abbandonano il proprio cane nel momento in cui ha bisogno di tutto. Kasper porta i segni di tutto questo, quei segni che hanno spinto le volontarie a seguirlo per giorni nel tentativo di salvarlo.  



Dopo il recupero grazie ai volontari Anna Sitek Ventre, Monika Kisielewicz e Gianluca Cammarano, è stato indispensabile provvedere al suo ricovero in clinica per le gravi condizioni di salute.  

 


Dopo alcune ore dal suo ingresso in clinica, il nostro piccolo Kasper è entrato in uno stato comatoso e per tutti noi ogni minuto in più cherimaneva in vita era da considerarsi un miracolo.



 






11 aprile 2016 - Fortunatamente Kasper dopo due giorni si è svegliato dal coma, lentamente inizia ad alzare la testa e a voltarsi nella  direzione della voce che lo chiama. Troppo debole per reggersi in piedi, il problema alla vista non lo fa sentire sicuro nei movimenti, ma rimane volentieri al sole nell'aiuola della clinica, insieme alle volontarie che ogni giorno sono con lui  per fargli sentire la presenza, anche se per poco tempo, di persone che ci tengono alla sua vita e che lo amano. 





12 aprile 2016 - Kasper tenta spesso di alzarsi in piedi da solo e di reggersi  ma ciò che ostacola la certezza nei movimenti è un problema alla vista. Ci rendiamo conto che non sopporta la luce e tale problema ci viene confermato dai sanitari che intanto lo stanno curando anche per questo.   






13 aprile 2016 - Kasper riesce e rimane in piedi e tenta di fare qualche passo anche se barcolla. La sua voglia di vivere è forte e gli piace godersi qualche ora di sole con la volontaria di turno che va a trovarlo.



14/18  aprile 2016 - I suoi progressi sono lenti ma fortunatamente è fuori pericolo. L'odore del cibo lo attrae e mangia un pò di scatoletta dalle mani della volontaria. Il problema alla vista rimane nonostante le continue cure mentre la sua pelle si mostra più distesa una volta pulita da tutte le incrostazioni che aveva.




19 aprile 2016 - Kasper è stato dimesso dalla clinica e ospitato a casa dalla volontaria Monika che si occuperà di somministrargli la terapia prescritta e di sottoporlo ai controlli periodici. Per questo piccolo essere indifeso inizia adesso il suo nuovo percorso di guarigione e tutti noi siamo di supporto affinchè ritorni presto in perfetta forma, pieno di energia e con un ricco pelo da spazzolare con amore.    


21 aprile 2016 - Kasper a casa di Monika fa le prime passeggiate mattutine nel giardino  con il suo cappottino azzurro. Stare in una casa dove viene curato con amore lo fa sentire più tranquillo e rilassato ... tutto questo contribuirà alla sua guarigione perchè insieme alle terapie c'è l'amore con il suo toccasana anche nei miracoli.



   
Il 2 maggio 2016, Kasper è stato sottoposto a visita oculistica presso un centro specializzato e purtroppo è stata confermata la sua cecità. Sarà sottoposto a ulteriori infagini e noi tutti per lui incrociamo le dita.








IL SOGNO DI UNA FAMIGLIA SI AVVERA 

26 aprile 2016 - la signora Antonietta si innamora di lui e con lei tutta la sua famiglia. Kasper raggiungerà al più presto la sua famiglia che lo ha scelto con tanto amore ... consapevole che Kasper è cieco e ha bisogno di tutte le attenzioni, che dovrà curare la leishania e che dovrà essere sottoposto a controlli periodici. Lo hanno amato e accettato così, non lo avrebbero preferito diverso .... questo è vero amore, quell'amore che nasce dall'anima e fa rinascere tutti ...
Buona vita Kasper 

 



Posta un commento