06/10/16

Ossa ai cani: la PDSA mette in guardia dai pericoli

(articolo della veterinaria Manuele Chimera pubblicato su Petsblog)


Ossa ai cani - La PDSA ha messo in guardia i proprietari di cani sul fatto di dare le ossa da mangiare ai loro pet. La PDSA è una delle più grandi veterinary charity inglesi: grazie agli ospedali veterinari e ai veterinari singoli affiliati aiutano chi non può gestire il proprio pet dal punto di vista economico e promuovono una maggior responsabilità da parte dei proprietari nel prendersi cura dei loro animali. Ebbene, la PDSA ha deciso di mettere sull'avviso i proprietari di cani dopo che i suoi veterinari hanno riferito di avere visto decine e decine di cani soffrire di problemi all'apparato digerente e di blocchi intestinali provocati da schegge di ossa o da pezzi più grandi rimasti incastrati.

Ossa ai cani: quali sono i rischi e i pericoli?

 

La veterinaria Rebecca Ashman ha così spiegato: "Non è consigliabile alimentare i cani con ossa perché purtroppo i nostri veterinari e infermieri vedono regolarmente cani con danni all'apparato digerente e blocchi intestinali provocati da schegge o grossi pezzi di osso che vengono inghiottiti e possono dare ostruzione". Poi ha aggiunto: "La chirurgia è di solito necessaria per rimuovere questi blocchi intestinali e in alcuni casi il danno è così grave che può essere mortale. Stessa cosa succede quando ingoiano grossi pezzi di ossa di pelle di bufalo, possono dare blocco intestinale e causare gravi problemi".
Persino la Tesco ha smesso di vendere le ossa naturali precedentemente commercializzate per cani dopo che un certo numero di cani è morto a seguito di pezzi di ossa di prosciutto lì acquistati e rimasti bloccati nello stomaco. L'avvertimento dato dalla PDSA è stato poi ripreso anche dalla British Veterinary Association. A questo proposito il vice presidente Gudrun Ravetz ha così dichiarato: "Le ossa sono pericolose per cani e gatti, i veterinari vedono regolarmente animali che li mangiano sia perché vengono alimentati con esse sia perché le trovano nel bidone dell'immondizia. In molti casi gli animali richiedono un intervento chirurgico per rimuovere frammenti ossei, schegge e blocchi intestinali, ma tutto ciò può rivelarsi mortale".
E ha poi aggiunto: "Se i proprietari nutrono il loro cane con ossa consigliamo di parlare prima col loro veterinario per comprenderne i rischi e fare in modo che facciano parte di una dieta equilibrata. Inoltre la manipolazione di carne cruda e ossa può comportare rischi anche per la salute umana. Inoltre noi non consigliamo di dare ossa ai gatti"


Posta un commento