06/10/11

LE SCIMMIE PIU' PICCOLE DEL MONDO AL BIOPARCO DI ROMA


Dalle foreste del Sudamerica sono arrivate al Bioparco di Roma le scimmie più piccole del mondo,  animali  che rischiano di scomparire da quando l’uomo, devastando le foreste per ricavarne pasta di cellulosa o produrre olio di palma attraverso coltivazioni intensive, continua a far pagare alla natura un altissimo prezzo.   
 Questi animali appartenenti alla famiglia dei Callitrici, della specie Tamarindi imperatore, Tamarindi edipo e Uistitì pigmei, si distinguono dalle altre scimmie per le loro dimensioni molto piccole, per il peso che varia dai 100 ai 900 grammi, per il loro manto setoso, le lunghe code e una vasta gamma di ciuffi, criniere, creste, baffi e frange.

 A guardarle possiamo paragonarle a piccole e delicate Lilliput che stanno comodamente nel palmo della mano.


Questi primati si distinguono dalle altre scimmie per l’alta affluenza di parti gemellari  e per la grande disponibilità del padre a prendersi cura dei piccoli insieme al resto del gruppo.

Nonostante siano presenti soltanto tre specie all’interno del Bioparco, la loro presenza rimane importantissima per raccontare la biodiversità  a tutte le persone che le ammireranno con grande dolcezza a tanti sorrisi.



1 commento:

riri ha detto...

Che meraviglia, Antonella, mi piacerebbe vederle dal vivo!! Colgo l'occasione per rinnovarti la mia stima, simpatia ed ammirazione..baci