05/10/17

Carabinieri dei Nas chiudono un canile in provincia di Cuneo

I 29 cani che vi erano ospitati sono stati trasferiti in un'altra struttura: denunciata la titolare

 


I Carabinieri del Nucleo Antisofisticazione e Sanità di Alessandria, con il supporto dei militari del Comando Stazione Carabinieri di Saliceto (CN) e del Servizio Veterinario dell’ASL CN1, sono intervenuti nella Provincia di Cuneo.
I militari del NAS, coadiuvati dai militari della locale Stazione Carabinieri e da personale Veterinario dell’ASL CN1, hanno svolto verifiche all’interno di un canile ubicato in Saliceto (CN) ove hanno rilevato che era la struttura era priva della prevista autorizzazione sanitaria e gli animali ospitati, nel numero di 29 cani adulti e 6 cuccioli tutti di varie razze, erano costretti a vivere in condizioni insopportabili per le proprie caratteristiche etologiche, per cui hanno proceduto all’immediata chiusura del canile e ad affidare gli animali (posti sotto sequestro amministrativo) ad una struttura omogenea sita in un comune limitrofo.
Da un esame della documentazione sanitaria in possesso della titolare di origini italiane, i militari hanno anche accertato che la stessa, acquistava e somministrava personalmente i vaccini ai cani ivi alloggiati, sostituendosi al medico veterinario, per cui la donna è stata denunciata all’Autorità Giudiziaria per i reati di maltrattamento di animali ed esercizio abusivo di professione medica-veterinaria. Così riferisce una nota dei Carabinieri del Nas.

(Fonte:  http://www.quotidiano.net)